Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1812201719

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Per Jacques Derrida. Amicizia e ospitalità

A poco più di un anno dalla morte di Jacques Derrida, scomparso il 9 ottobre del 2004, il dipartimento di filosofia dell'università di RomaTre ha voluto ricordarlo con un convegno «da e per Derrida» dedicato a due parole, amicizia e ospitalità, centrali nel suo lessico politico: risale al `94 il libro di Derrida intitolato appunto Politiche dell'amicizia, nel quale il filosofo francese cominciava a delineare il profilo della sua «democrazia a venire» a partire dalla critica del criterio schmittiano dell'amico-nemico. Cardini della democrazia a venire, amicizia e ospitalità sono altresì parole cardinali nella decostruzione della democrazia reale e delle sue aporie costitutive: a cominciare dal ruolo fondante che da sempre vi gioca non l'amicizia ma la fraternità, con le sue implicazioni fratriarcali e fratricide, e non l'ospitalità dei non-invitati ma la tolleranza verso i già conosciuti, con le sue derive verso il cinismo sociale e l'indifferenza morale...
continua

# Pubblicato da romanzieri in curiosità ~ 13.11.05 23:44 permalink