Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiositÓ
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100░
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201723

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Echi plutarchei nella Vita di Scipione dell'Acciaiuoli?

Nella edizione rinascimentale delle Vite Parallele di Plutarco in lingua latina di G. A. Campana del 1470 si trova, inserita tra le coppie Pelopida-Marcello e Filopemene-Flaminino, la coppia di Annibale-Scipione (Africano), preceduta da una prefazione di Donato Acciaiuoli (1429-78), traduttore, nella stessa edizione, delle Vite di Alcibiade e Demetrio (1454-59). In questa prefazione, rivolgendosi a Piero de' Medici, l'Acciaiuoli spiega: Animadverti te ex clarorum hominum memoria non mediocrem voluptatem capere. Itaque constitui animo duorum praestantissimorum ducum Annibalis et Scipionis gesta, quae ex variis auctoribus tum graecis tum latinis collegeram, praesenti volumine complecti, idque sicut alias lucubrationes meas nomini tuo dicare. La coppia Ŕ conservata non solo in tutte le ristampe di edizioni latine (dove per˛, quasi sempre soppressa la prefazione, viene attribuita allo stesso Plutarco), ma anche in quelle di lingua volgare che si basano su versioni latine e nelle celebri traduzioni di J. Amyot (3░ ediz. 1567, versione francese della nostra coppia di Charles de l'Escluse) e di Th. North (traduzione inglese dalla 5░ ediz. di Amyot, 1574). Tracce dell'equivoco si trovano fino ai giorni nostri.
Invece, nell'introduzione alla Vita di Annibale dell' edizione del 1582 (Venezia) Ludovicus Domenichi commenta (p. 373): questa Vita con quell'altra che seguita di P. Scipione non Ŕ di Plutarco, ma di Donato Acciaiuolo Fiorentino, che le scrisse a imitatione di Plutarco in lingua Latina... continua

# Pubblicato da staff in curiositÓ ~ 02.08.05 09:10 permalink