Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1412201708

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Dialettica di Beethoven

Il volume postumo di scritti adorniani, Beethoven: Philosophie der Musik, apparso nel 1993 a cura di Rolf Tiedemann, sollecita alcune considerazioni sul pensiero dell'autore. Ogni metodologia d'indagine vive un proprio rapporto con la storia e nel centenario della nascita mi pare si debba proporre una ricognizione sulla teoria della condizione umana proposta da Adorno attraverso l'analisi musicale.
... Nel 1993 la raccolta di scritti su Beethoven, il libro non scritto, una raccolta di appunti che vanno dal 1934 al 1969, vide la luce. Pochi mesi prima di morire Adorno include il Beethoven. Philosophie der Musik come ultimo fra gli otto libri che desidera portare a termine. La traduzione italiana apparve nel 2001, quanto avevamo amato era ormai remoto. Il panorama della diffusione musicale si caratterizza oggi in vari strati. Un emergere della musica leggera e del divismo dell'interprete che può dirsi un vero e proprio trionfo della massificazione descritta nella Sociologia della musica, il ritirarsi delle istituzioni a ruoli museali che perpetuano la frequentazione dei codici di comunicazione musicale nell'ambito 1730-1930. L'emarginazione della creatività nella figura del compositore interprete, padrone di un ensemble in cui il fascino della performance prevale sul rigore del testo scritto. Sola fra le arti, la musica in circolazione appartiene al passato, come se la lettura si limitasse al romanzo del Sette-Ottocento e la pittura non andasse oltre la consacrazione del fauvismo. La nuova musica è invecchiata, nel senso che si colloca in un limitato ambito socioculturale, ma un'indagine capace di storicizzare il suo destino sarebbe quanto mai opportuna. Il lascito di Adorno su Beethoven può fungere da punto di avvio... continua

# Pubblicato da romanzieri in curiosità ~ 20.07.05 10:29 permalink