Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201710

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Tivoli nel basso medioevo

La città seguì le lotte tra le famiglie nobili romane con sentimenti diversi: odio verso i pontefici al servizio degli aristocratici romani e verso quest'ultimi, diffidenza verso gli Ottoni, cioè gli imperatori sassoni che ripristinarono il S.R.I. di origine tedesca.
Ottone III cacciò da Roma la potente famiglia dei Crescenzio ma Tivoli continuò a soffrire in quanto i Conti che l'amministravano per conto degli Ottoni proseguirono nella spoliazione dei beni tiburtini a favore del monastero sublacense. La rivolta allora fu generale e Tivoli insorse contro il conte Gozzelino inviato da Ottone III che col suo esercito l'assediò (1000); davanti al pericolo i Tiburtini promisero di combattere fino alla fine, chiamando come tesimone del giuramento S.Lorenzo a cui fecero voto di pagare, allargando la promessa ai propri posteri, ogni anno un denaro d'argento o un oggetto di pari valore consegnandolo alla Cattedrale il 10 agosto, festa del Santo protettore. Tramite l'intercessione di S.Romualdo, di S.Silvestro II e di Bernardo vescovo di Hildesheim giunsero ad un accordo con l'imperatore a cui fecero atto di sottomissione maturando la scelta politica di essere ghibellini... continua su tibursuperbum

# Pubblicato da staff in curiosità ~ 29.07.05 17:42 permalink