Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1812201707

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Aristotele racconta Empedocle

Aristotele [Metafisica]

[...] Empedocle ammette i quattro elementi, aggiungendo la terra come quarto, oltre i tre nominati (l'acqua di Talete, l'aria di Anassimene, il fuoco di Eraclito). Dice infatti che essi sempre permangono e non divengono se non per mutazioni quantitative, unendosi in un tutto, o da un tutto sceverandosi.
[...] Empedocle si serve delle cause (motrici) più di Anassagora, ma non però abbastanza, nè riesce pur conseguente. Spesso invero per lui, l'Amicizia separa, e la Contesa unisce. Infatti, quando, per opera della Contesa, il tutto (cioè l'Universo) si separa negli elementi, allora il fuoco si accoglie in un'unica massa, e così ciascuno degli altri elementi: ed al contrario, quando, per azione dell'Amicizia, si raccolgono nell'Uno (cioè lo Sfero), è necessario che di nuovo le parti di ciascun elemento si separino tra loro. Empedocle dunque, scostandosi dai filosofi precedenti, fu il primo che abbia disgiunta la causa attiva; poichè egli non pone un solo principio motore, ma due diversi e contrari tra loro. E anche fu il primo a dire che quattro sono gli elementi sostanziali: però non se ne serve come quattro, ma solo come se fossero due, cioè del fuoco, preso a sè, e degli altri tre cioè la terra, l'aria, l'acqua, opposti (al fuoco) come un'unica natura; questo si può desumere dalla considerazione dei suoi versi.

Qui la Metafisica di Aristotele

# Pubblicato da staff in antologica ~ 21.07.05 10:32 permalink