Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1512201716

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Il modello Wikipedia e la nuova musica

Il portale di contemporanea sequenza21.com ha lanciato in questi giorni un progetto Wikipedia sulla "nuova" musica.  C'è anche uno spazio blog musicali nel quale mi sono **debitamente inserito... Ciascuno è chiamato a contribuire al progetto, se se la sente, inserendo (in inglese) le proprie conoscenze monografiche e risorse di contemporanea con il più classico spirito open-source.
In seconda battuta, Pliable, l'autore di uno dei blogs musicali più intelligenti e ricchi di risorse (cfr. la monumentale sezione radio), On an overgrown path, amplia fantasiosamente il discorso e cerca di analizzare quali composizioni siano nate in stile collaborativo, o addirittura in stile Wiki, cioè tra artisti viventi e senza poter risalire ai singoli apporti. Io sono riuscito ad aggiungere alla categoria non-Wiki solo la sonata F.A.E. di Dietrich/Schumann/Brahms, ascoltata peraltro di recente nel suo movimento più famoso, lo scherzo in do minore di Brahms. Ora che ci penso, conosco anche un esempio collaborativo tra viventi: le Heroes e Low Symphony di Philip Glass, che riprende gli originari lavori della coppia David Bowie / Brian Eno. Però sulla qualifica di questi ultimi due quali compositori contemporanei, nonché sulla indistinguibilità degli apporti, qualcuno avrebbe da ridire (anche se Glass afferma di aver lavorato immaginando di tornare indietro agli anni 70, al momento della composizione di tali lavori).

# Pubblicato da bobregular in musica ~ 02.07.05 02:24 permalink