Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1812201707

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Composizione di classe, tecnologie di rete e postdemocrazia

La prospettiva del dibattito teorico su rete e democrazia muta a seconda che Internet venga considerata un mezzo di comunicazione - un nuovo “canale” per l’interazione fra i soggetti politici che si affianca ai canali tradizionali - oppure un “ambiente”, una sfera di rapporti sociali integrata con le relazioni economiche, politiche, culturali al punto da fare corpo unico con esse. Dal primo punto di vista la domanda chiave è se e in quale misura la rete contribuisca all’estensione e al rafforzamento della democrazia, se viceversa si assume il secondo l’interrogativo diventa quale forma politica tenda ad assumere una società innervata dalle tecnologie di rete. Questo contributo assume esplicitamente il secondo punto di vista, e muove dal presupposto che la crisi della democrazia sia un evento irreversibile. La crisi non riguarda ovviamente l’ideologia democratica - che dal 1989 la superpotenza americana tenta di esportare con la forza in tutto mondo - bensì quella forma politica storicamente determinata che è nata e si è sviluppata assieme al moderno stato nazione...
Carlo Formenti su PazLab

# Pubblicato da romanzieri in digitalMente ~ 03.06.05 10:14 permalink