Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1512201711

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Friedrich A. von Hayek: l'apostolo del mercato

Si racconta che, nel corso di un brainstorming di esponenti del partito conservatore inglese, riuniti per discutere di tattica e strategia, un quadro del partito prese la parola per sostenere che i tories dovevano scegliere pragmaticamente la «via di mezzo», evitando gli opposti estremismi della destra e della sinistra. Prima che costui finisse di parlare, Margaret Thatcher, da poco a capo del partito, frugò nella cartella dei propri documenti e ne tirò fuori un libro: era La società libera, di Friedrich von Hayek. Quindi interruppe il collega e, tenendo ben alto il libro perché tutti i presenti potessero vederlo, disse con un tono che non ammetteva repliche: «Questo è ciò in cui crediamo!», e buttò poi il libro sul tavolo. Un episodio del genere è sufficiente per comprendere gli opposti sentimenti con cui di solito ci si accosta alla figura di Friedrich August von Hayek (1899-1992), certamente uno dei maggiori filosofi sociali del XX secolo. Da un lato, infatti, vi sono coloro che vedono in lui il campione della lotta del liberalismo contro i socialismi realizzati e, brandendo i suoi insegnamenti come una clava, accusano di «totalitarismo» chiunque osi revocarli in dubbio. Dall'altro lato, vi sono coloro che considerano Hayek come il profeta di quella gigantesca «lotta dei ricchi contro i poveri» che nei primi anni Ottanta si inaugurò nel mondo anglosassone con Ronald Reagan e la signora Thatcher, e da lì si diffuse per le contrade del mondo intero, lasciando dietro di sé miseria, disoccupazione, disuguaglianze e precarietà, e per motivi esattamente speculari aborriscono Hayek qualunque cosa dica, anzi spesso senza nemmeno aver letto una riga di quel che ha scritto (ché se lo facessero, molti scoprirebbero che gli sono vicini più di quanto non credano; ma questo è un altro discorso)...
su Il Manifesto

# Pubblicato da romanzieri in curiosità ~ 01.06.05 13:20 permalink