Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1512201716

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Sartre et son temps

E' stata inaugurata ieri alla Bibliothèque Nationale de France la mostra documentaria, che durerà fino al 21 agosto, dedicata a Sartre per il centenario dalla sua nascita.
Sartre ha attraversato col suo pensiero tutto il secolo scorso, la sua filosofia dell'esistenza è stata un modello per intere generazioni e per questo Bernard-Henri Lévy lo chiamerà l'homme siècle.
La mostra presenta, oltre a svariato materiale audiovisivo, circa quattrocento documenti, dai manoscritti alle corrispondenze inedite, dai taccuini alle edizioni originali, dagli articoli scritti per Les Temps Modernes a quelli di La cause du peuple, che provengono sia dalle collezioni della Bibliothèque Nationale che dai fondi Gallimard.
L'impegno politico per Sartre è stato l'imperativo della scrittura e dell'attività giornalistica: dalle collaborazioni con Combat fino alla fondazione di Libèration, l'impegno dell'intellettuale deve essere testimonianza, immersione totale nel proprio tempo storico e denuncia civile, perchè il pensiero e la scrittura o servono alla trasformazione della società o non servono a nulla.
In esposizione anche gli originali dei manoscritti letterari da Les Mots a L'Idiot de la famille, da Saint Genet comédien et martyr, a quelli filosofici e storici come la Critique de la raison dialectique e Les Communistes et la paix, arricchiti dalle pièces teatrali e dagli scritti dell'impegno (l'engagement) delle denuncie sulla guerra d'Algeria e quelle sul Vietnam con il tribunale Russel, dall'impegno sul neocolonialismo nel Terzo mondo, allla difesa di Henry Martin che aveva fatto propaganda contro la guerra in Indocina, dalla rivolta del maggio francese ai testi pubblicati postumi come Les Carnets de la drôle de guerre, tutti raccolti nei dieci volumi di Situations.
In mostra anche opere di pittori che Sartre frequentava come Alberto Giacometti o Wols, e dei fotografi che ha conosciuto come Brassaï, Cartier-Bresson e Gisèle Freud.
Dopo la pubblicazione nel 1964 di Le Mots, una straordinaria autobiografia, rifuta il premio Nobel affermando che Non è lo stesso firmarsi Jean-Paul Sartre o Jean-Paul Sartre, Premio Nobel. Uno scrittore non deve lasciare che lo si trasformi in istituzione, anche se ciò accade nelle forme più onorevoli”.

Esposizione virtuale
Interviste video che ripercorrono l'engagement sartriano
Sartre après Sartre, il convegno romano sugli studi sartriani che si aprirà il 14 aprile

# Pubblicato da Laura Rinaldi in sartre100° ~ 10.04.05 21:23 permalink