Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201706

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
De Roberto allo specchio del nulla

Sembra che il panorama editoriale offra, finalmente, una nuova possibilità per tornare a discutere su Federico De Roberto, un autore al quale non è stata ancora data l'importanza che gli spetterebbe nella letteratura dell'Italia unita. È una possibilità che ci viene offerta dalla pubblicazione, presso l'editore Avagliano della Disdetta e altre novelle (pp. 204, 12,00 euro) curata da Giuseppe Traina. Non si può dire che De Roberto non abbia avuto, a cominciare dagli anni '50, lettori congeniali e all'altezza della sua prosa, né ne ha avuti di privi di argomenti: basterebbe ricordare che di lui si sono occupati Baldacci (con un primo notevole saggio scritto addirittura a ventidue anni), Spinazzola, Madrignani, Tedesco, Grana, e finalmente Di Grado con una monografia imprescindibile, La vita, le carte, i turbamenti di Federico De Roberto, gentiluomo, perché approntata su una vasta mole di documenti anche d'archivio, pubblicata dalla Fondazione Verga nel 1998, di circolazione purtroppo clandestina: purtroppo, perché, tra l'altro, ci ha finalmente regalato non poche rivelazioni sul particolare modo di lavorare di questo scrittore, tra la vita (soprattutto la propria) e il libro... su Il Manifesto
In e-book alcune opere di De Roberto sono disponibili nella biblioteca di romanzieri

# Pubblicato da staff in editori ~ 13.01.05 10:21 permalink