Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1812201719

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Federico Garcia Lorca, Yerma

Il 29 dicembre 1934 a Madrid è la prima di Yerma, la commedia di Federico Garcia Lorca. Yerma è forse l'opera di Lorca che rivela la maggior penetrazione nella psicologia e fisiologia femminili.
Tragica parabola di una donna cui è negata la gioia della maternità, La figura di Yerma diviene presagio di una psicologia estranea all' uomo.
I dialoghi tra Yerma e la vecchia pagana, la ricerca del segreto della fecondità, i commenti maliziosi delle donne, tutto questo mondo intensamente femminile costituisce una splendida cornice di credenze e sentimenti popolari circa la sessualità e l'erotismo nella “donna madre”. Il tema della maternità frustrata viene veicolato in Yerma attraverso immagini poetiche che abbracciano l'azione drammatica dell'opera; queste immagini poetiche sono archetipi che oltrepassano i simboli individuali della realtà contingente per toccare una dimensione universale, e la totalità dell'azione drammatica che culmina in tragedia acquisisce carattere di mito. Marito e moglie sono archetipi nella loro azione procreatrice: Yerma è la Madre-Terra e Juan è il Dio del Cielo; si capisce quindi che qualsiasi interpretazione fisiologica circa la sterilità dei protagonisti è irrilevante.
L'atto della Creazione può essere descritto come la penetrazione del principio dello spirito nella materia, ma Juan, modello di Dio del Cielo, fallisce nel suo tentativo. Yerma è quindi chiara manifestazione del dualismo lorchiano, che appare anche nell'uso di simboli quali l'acqua fecondatrice in contrapposizione a quella stagnante, o il latte del seno femminile ad indicare maternità in contrapposizione alla sabbia simbolo di secchezza e aridità... su TeatrodiConfine

# Pubblicato da romanzieri in curiosità ~ 29.12.04 10:21 permalink