Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiositÓ
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100░
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1312201719

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Felix Vallotton

Il 28 dicembre 1865 nasceva Felix Vallotton, artista famoso soprattutto per le sue xilografie. Le grandi campiture, la sintesi, queste le caratteristiche immediatamente riconoscibili nelle xilografie di Vallotton (1865-1925), imperturbabili alle sperimentazioni delle avanguardie di inizio '900. Continuano una linea iconica in compagnia di un altro importante artista incisore svizzero: M. C. Escher. La grande sicurezza compositiva, la distribuzione dei pesi bianchi e neri fanno di queste xilografie dei capolavori di grafica estremamente attuali. Soprattutto se viste come anticipazioni di certe soluzioni usate nel fumetto (ad esempio Miller e Mignola) e nella grafica di comunicazione pubblicitaria. L'espressivitÓ non si limita al piano puramente formale ma si fonde ed esalta l'interpretazione delle situazioni e dei soggetti. Ne La Modiste, ad esempio, il ritmico affollarsi dei bastoni che reggono i cappellini si trasforma in una specie di gabbia in cui si muovono inservienti e clienti e si contrappone alle curve sinuose e libere di alcune donne nella parte opposta della composizione. Il nero che riempie le composizioni di Vallotton Ŕ sempre profondo, crea uno spazio non solo fisico ma psicologico, il pi¨ delle volte con valenza drammatica. ╚ un luogo atemporale, metafisico, pulsante, su cui si stagliano figure ed oggetti come apparizioni effimere, che da un momento all'altro verranno nuovamente inghiottite nella profonditÓ di una voragine infinita. Lottano per rimanere aggrappati al fragile presente della loro esistenza, fissati nella vanitÓ dei loro gesti. La frivolezza e l'inutillitÓ del loro atteggiarsi, consapevoli di essere ad un passo dal nero inferno del nulla li rende grottescamente sublimi... su OcchioNudo

# Pubblicato da romanzieri in curiositÓ ~ 28.12.04 09:50 permalink