Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Ottobre 2006
domlunmarmergiovensab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
archivi
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1412201723

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Inquisizione senza segreti

Si fa presto a dire Inquisizione: vengono subito in mente ecclesiastici spietati, carceri buie, torture, roghi. Ma studiarla è tutt’altro che facile, come possono testimoniare gli storici che se ne occupano. Il materiale è sparso in decine di sedi, spesso lacunoso e non inventariato, difficilmente accessibile. Una situazione che non incoraggia certo le ricerche. Per venirne a capo, hanno unito i loro sforzi tre diverse istituzioni. In primo luogo il ministero dei Beni culturali, retto da Giuliano Urbani. Poi la Congregazione per la dottrina della fede, guidata dal cardinale Joseph Ratzinger, che dal 1998 ha aperto gli archivi centrali del Sant’Uffizio e dell’Indice dei libri proibiti. Infine il Centro di ricerca sull’Inquisizione dell’Università di Trieste, che funge da struttura di coordinamento di un gruppo nazionale di studiosi diretto da Adriano Prosperi.
Insieme hanno avviato un progetto di censimento della documentazione inquisitoriale in Italia. L’accordo, firmato di recente a Roma, consentirà la catalogazione digitale di tutte le fonti esistenti nel Paese... sul Corsera

# Pubblicato da staff in notizie ~ 18.11.04 09:55 permalink