Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Novembre 2005
domlunmarmergiovensab
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1512201711

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Tiepolo. Ironia e comico.

Ecco una raffinata mostra che dice più di quanto non prometta il titolo «Tiepolo. Ironia e comico». Allestita presso la Fondazione Cini nell'isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, è stata progettata da Adriano Mariuz, recentemente scomparso, e curata da Giuseppe Pavanello.
Se l'idea di base è quella di rendere omaggio a Giandomenico Tiepolo nel secondo centenario della morte con l'esposizione di disegni su Pulcinella e altri soggetti visti in modo satirico, accostandoli a quelli del padre Giambattista e alle caricature di Anton Maria Zanetti, in realtà l'interesse finisce per incentrarsi sul confronto fra padre e figlio non tanto riguardo alla loro abilità tecnica, che è eccellente, quanto sul modo di cogliere una società che stava profondamente cambiando.
Giambattista (1696 - 1770) è l'ultimo grande cantore di una cultura che trovava nei miti e nelle apoteosi le espressioni più magniloquenti della società nobiliare che amava rispecchiarsi nel passato per giustificare una condizione di superiorità che, ormai scaduta nei valori fondamentali che un simile ruolo esigeva, si rifugiava nella ricerca di una estenuata eleganza formale, di una bellezza superficiale squillante e luminosa.
Pier Paolo Mendogni su La gazzetta di Parma

# Pubblicato da romanzieri in notizie ~ 12.09.04 12:11 permalink aggiungi un commento