Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Novembre 2005
domlunmarmergiovensab
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
2407201412

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
José J. Veiga, La macchina smarrita

Tu mi domandi sempre novità di questo sertão e, finalmente, posso raccontartene una importante. Sappi, compare, che ora abbiamo una macchina imponente che sta entusiasmando tutti. Da quando è arrivata non ricordo quando, non sono molto bravo a ricordare le date, non si parla quasi d'altro. E da come qui la gente se la prende persino per dei nonnulla, c'è da stupirsi come nessuno abbia ancora attaccato briga per causa sua, all'infuori dei politici.
La macchina arrivò una sera, quando le famiglie stavano cenando o finendo di cenare e venne scaricata di fronte al Municipio. A causa del vociare degli autisti e dei loro aiutanti (la macchina era arrivata con due o tre camion), molti saltarono il dolce o il caffè e andarono a vedere che gazzarra era quella. Come di solito succede in queste occasioni, gli uomini erano di cattivo umore e non volevano dare spiegazioni, urtavano di proposito i curiosi, pestavano loro i piedi e non chiedevano scusa, lanciavano sopra le loro teste delle funi con la punta unta di grasso, e chi non voleva sporcarsi o farsi del male, che si togliesse dai piedi...
il racconto, inedito in Italia è proposto nel nuovo numero della rivista Sagarana, in questa pagina

# Pubblicato da romanzieri in risorse web ~ 27.07.04 11:14 permalink aggiungi un commento