Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Dicembre 2005
domlunmarmergiovensab
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiositÓ
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100░
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201710

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
La metamorfosi del personaggio nel romanzo vittoriano

Se il racconto del progress di un individuo nel mondo Ŕ paradigma ricorrente in letteratura, in versioni sia religiose sia mondane, nel romanzo vittoriano l'avventura del personaggio - ora completamente secolarizzata - Ŕ rappresentata principalmente secondo due prospettive fra loro complementari, che potremmo chiamare dell'interioritÓ e della scienza. L'analisi psicologica e l'indagine scientifica sono infatti accomunate dalla comprensione che il soggetto non Ŕ pi¨ un'identitÓ statica, ma un sÚ mutevole ed enigmatico che cambia nel tempo per ragioni psicologiche, sociali e biologiche. Se l'una scruta i mutamenti profondi della coscienza singola nel suo intimo travaglio, l'altra indaga le metamorfosi del personaggio nell'ambito di uno studio sinottico sulla specie umana.
Il romanzo intimista narra la vicenda individuale in quanto manifestazione della dimensione della coscienza, secondo una prospettiva introversa che muove dal sÚ per poi ritornarvi lungo un percorso circolare chiuso, come in Jane Eyre (1847) o Great Expectations (1860-61). La focalizzazione non Ŕ tanto sulla conquista fisica e simbolica del mondo da parte dell'individuo intraprendente, come avveniva nel romanzo del Settecento, ma piuttosto sui bisogni e sui conflitti pi¨ profondi di un soggetto costretto a muoversi in una realtÓ storica talmente strutturata ed alienante da divenire lei stessa manipolatrice occulta e divoratrice vorace degli spazi vitali della personalitÓ...
Maria Cristina Paganoni su ClubIt

# Pubblicato da staff in risorse web ~ 23.06.04 11:33 permalink 1 commento