Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Maggio 2006
domlunmarmergiovensab
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201706

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Maraini, l’esploratore degli universi perduti

Fosco Maraini è morto nella notte tra il 7 e l’8 giugno a Firenze, dove era nato nel 1912. Domani il Comune allestirà la camera ardente nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, alle 16 la commemorazione ufficiale. Nel suo ultimo libro, Case, amori, universi , aveva scelto di raccontarsi usando la terza persona e chiamandosi con un altro nome, Clé, diminutivo di Anacleto (mentre la prima moglie, Topazia, diventava Malachite). A chi gli domandava perché (prima fra tutti, la figlia Dacia) Fosco Maraini rispondeva: «Perché con la terza persona è più facile prendersi in giro, vedere le cose più obiettivamente». E in questo pagava il suo estremo tributo alla regola dell’ understatement , del non prendersi mai troppo sul serio. Era quella una regola che Maraini aveva appreso fin da ragazzo, quando, per il fatto di esser figlio di uno scultore fiorentino e di una scrittrice inglese, si era trovato iscritto d’ufficio nella colonia bizzarra e tutto sommato felice degli anglo-beceri, viaggiatori scrittori artisti anglo-americani che avevano scelto di vivere a Firenze meritandosi la proverbiale camera con vista...

Ranieri Polese sul Corsera

# Pubblicato da staff in notizie ~ 09.06.04 10:51 permalink 1 commento