Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Novembre 2005
domlunmarmergiovensab
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
1612201706

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Via da Brooklyn
Lo ripropongo all'attenzione anche se è di un po' di tempo fa perché per una serie di motivi (un'uscita troppo a ridosso delle vacanze estive, la difficoltà di inquadrarlo, incasellarlo in un genere preciso) non ha ricevuto tutta l'attenzione che meritava. E invece si tratta di un romanzo secondo me davvero bello e intenso, che rivela uno scrittore di talento e assai promettente. Ecco comunque cosa ne pensa chi Via da Brooklyn di Tim McLoughlin (pubblicato nella mia collana Marsilio Black) lo ha letto:

"Una delle sorprese più interessanti di questa stagione di narrativa... Una splendida storia di vita cittadina, nella miglior tradizione esistenziale del realismo americano." (Carlo Oliva, Radio Popolare)

"Una rivelazione assoluta, un nome da appuntarsi da qualche parte... Fa male. Un male da restarci secchi, garantisco. K.O. sulla pagina e avanti un altro." (Nino G. D'Attis, Blackmailmag)

"La collana nera di Marsilio infila un altro centro, e ancora una volta lo fa con un romanzo che ha ben poco del classico noir." (Wu Ming 2, Nandropausa)

"Proprio la normalità dei personaggi, la loro straordinaria umanità, sia nei pregi che nei difetti, rappresentano l'aspetto più interessante del romanzo, un lavoro 'realista' nel senso più alto del termine." (Alessandro Bertante, Pulp)

"Tim McLoughlin si presenta come un prezioso incrocio fra il vecchio Bellow e Eminem. Niente male, per un esordiente." (Giancarlo De Cataldo)

"E' l'ambientazione nella cittadina multietnica di Brooklyn che rende diverso e speciale il romanzo di Tim McLoughlin." (Marilia Piccone, Stradanove)

"Via da Brooklyn è coinvolgente perché narrato in prima persona e con la sincerità delle pennellate autobiografiche, e soprattutto grazie alla leggerezza che riscatta anche le situazioni più cupe." (Vittorio Dell'Aiuto, Lettera)

"Il punto forte del libro è che è un noir metropolitano, ma personale, leggero, in cui la forza tridimensionale del protagonista supera in impatto e importanza gli eventi, anche forti, che accadono." (Dispenser)

"Il risultato, per una prima narrazione che intreccia gli scenari noir ai racconti di formazione e educazione sentimentale, è davvero accattivante." (Carta)

Se ciò ha risvegliato la vostra curiosità, il libro è ormai scomparso dai banchi delle librerie, ma non dovrebbe essere difficile scovarne qualche copia infilata negli scaffali.
# Pubblicato da Jacopo in editori ~ 16.04.04 11:34 permalink 1 commento