Romanzieri.com, biblioteca digitale ebook. Oltre 400 TITOLI GRATUITI con un click del mouse
ID
PW
Novembre 2005
domlunmarmergiovensab
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930




ebook prelevati oggi
lettori online
--- ebook
Scarica gratuitamente il software per leggere i nostri ebook
--- ebook
antologica
biblioteche
curiosità
digitalMente
e-book
editori
f.a.q.
filosofia
interventi
letteratura
multilingua
musica
notizie
preistoria
risorse web
sartre100°
visioni
--- ebook
Archivio
oggi
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Agosto 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Aprile 2004
Marzo 2004
Febbraio 2004
Gennaio 2004
Dicembre 2003
--- ebook
XML o KLIP
--- ebook
Powered by Movable type
--- ebook
Queste pagine utilizzano il font Georgia, se non lo possiedi scaricalo chiudi
2111201713

ebook

biblioteca ebook a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z tutte
Donne nell'arte

Valeria Palombo: Prestami il volto. Donne oltre il ritratto
Milano, Selene, 2003. isbn: 888626772X. Collana: L’altra metà dell’arte

Dalla quarta di copertina:
"Prestami il volto" racconta di dieci donne e della loro storia d’amore con gli autori dei loro ritratti. I nomi degli artisti, Manet, Hayez, Kandinsky, Kokoshka, sono spesso molto noti. E come nel caso di Modigliani e Klimt è nota anche la loro esuberanza sentimentale. Meno noto è che le donne che hanno prestato le loro fattezze ai dipinti non sono state semplici muse,

ma personalità di rilievo che hanno condiviso con i loro partners non solo le tormentate vicende esistenziali, ma le esperienze artistiche, culturali, imprenditoriali e politiche. Teresa Mengs ed Elizabeth Siddal sono state mogli (circostanza peraltro rara) e non solo partners temporanee, con grande autonomia intellettuale e umana. Alma Malher, compagna di almeno quattro geni del suo tempo (Malher, Gropius, Kokoshka e Werfel), o Rosa Bonhheur, lesbica e travestita, e Marianne von Werefkin, eclettica maestra d’arte, hanno avuto un’influenza decisiva sul loro tempo. Quasi a nessuna di loro ciò è stato riconosciuto.
Prestami il volto non solo vuole restituire a questi personaggi una nuova dignità e un ruolo ben più sostanzioso di quello in cui la definizione musa vorrebbe confinarle. Ma anche dimostrare che ognuna di loro non è un capitolo, per quanto vasto, nella biografia del suo illustre partner.

# Pubblicato da in notizie ~ 19.12.03 14:26 permalink aggiungi un commento