Archivio per il mese 02-2012

Addio a Mario Geymonat

(18-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

Il latinista e filologo classico Mario Geymonat, autore di importanti studi ed edizioni del poeta Virgilio, è morto ieri a Venezia all’età di 71 anni. Professore di letteratura latina all’Università Cà Foscari di Venezia, nell’ambito della filologia classica e della letteratura latina si è occupato in particolare dei problemi interpretativi del testo di Virgilio e collazionando per la prima volta in modo esaustivo i palinsesti di Verona, sulla traduzione latina degli Elementi di Euclide, e di San Gallo, oltre a pubblicare alcuni papiri e facendo una revisione completa dell’edizione critica di Remigio Sabbadini per il Corpus Paravianum (ristampata nel 2008 con una nuova prefazione presso le Edizioni di Storia e Letteratura di Roma). Geymonat ha scritto numerose voci per l’Enciclopedia Virgiliana della Treccani, articoli critici e interpretativi su passi delle Bucoliche, delle Georgiche e dell’Eneide. Si è occupato anche di poesia ellenistica greca e della sua penetrazione nella cultura latina di età cesariana ed augustea, producendo un’edizione degli «Scholia» agli «Alexipharmaca» di Nicandro e articoli su Eratostene, Partenio, Nicandro, Catullo e Valgio Rufo. Nato a Torino nel 1941, fin da giovane, per influenza del padre, il filosofo Ludovico, uno dei maggiori epistemologi italiani del Novecento, Mario Geymonat si è interessato di storia della scienza antica, come testimonia l’importante biografia di uno degli scienziati più originali della storia, «Il Grande Archimede» (Sandro Teti Editore, 2006). Il volume su Archimede è stato insignito del Premio Corrado Alvaro ed è stato tradotto in inglese in edizione americana da Baylor University Press (2010).

Ansa, in ebook il diario di guerra dell’inviato in Libia

(17-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

La Libia verde, rossa e nera della bandiera dei Senussi, che ha sostituito il verde monocorde di Gheddafi, è pronta a celebrare il primo anniversario della rivolta del 17 febbraio: bandiere, caroselli e cortei per ricordare quella scintilla che da Bengasi portò a otto lunghi mesi di guerra, all’intervento della Nato, fino alla caduta di Tripoli e all’uccisione dell’odiato rais. Un anno dopo, il paese è ancora in preda a scontri tribali, regolamenti di conti, a un’economia precaria e a una transizione democratica che procede lentamente. Ma il popolo libico è determinato a festeggiare con orgoglio e a ricordare il coraggio dei suoi martiri. La manifestazione principale si terrà domani a Bengasi, culla della rivolta di un anno fa, dove – secondo il Tripoli Post – parteciperanno il premier Adbel Rahim al Kib e il presidente del Consiglio nazionale transitorio Mustafa Abdel Jalil… continua su ansa.it

A Trento il summit mondiale su Socrate

(17-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

A Trento dal 23 al 25 febbraio si terrà la terza edizione del convegno internazionale «Socratica», vetrina internazionale per gli studi sul grande filosofo greco Socrate. Un campo, quello degli studi sulla figura di Socrate e la letteratura socratica che, seppur di tradizione relativamente recente, sta vivendo attualmente una fase di autentica rinascenza. L’evento promette di essere un momento alto della ricerca nel quadro degli studi antichistici, ma anche un punto di riferimento e una vetrina internazionale per l’attività culturale, scientifica e formativa che si svolge a Trento, nelle istituzioni della città. Il programma del convegno si articolerà in quattro momenti, su tre giorni in tre diverse sedi: Palazzo Geremia, la Facoltà di Economia e il Castello del Buonconsiglio. Il progetto dell’evento ha già avuto un significativo seguito presso la comunità scientifica internazionale. Al Call for papers, lanciato ai primi di luglio, hanno risposto 65 studiosi provenienti da ogni parte del mondo. La selezione delle proposte – affidata a un panel di esperti di diversa nazionalità – permetterà di proporre una decina di relazioni di ampio rilievo, da svolgersi in seduta plenaria, cui si affiancheranno una ventina di comunicazioni, da svolgersi in tre sessioni tematiche parallele. L’alta qualità scientifica, la rilevanza internazionale e la promozione di giovani studiosi sono i tre parametri di selezione che il comitato promotore si è proposto di seguire. «Socratica III», questo il titolo del simposi, è organizzato sotto l’egida del Dipartimento di Filosofia, Storia e Beni Culturali e della Facoltà di Lettere dell’Ateneo trentino, in collaborazione con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli (IISF), sotto gli auspici dell’International Plato Society (IPS), con il patrocinio del Comune di Trento.

De Agostini Publishing compra Mutado

(17-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

De Agostini Publishing, principale area di business di De Agostini Editore con un giro d’affari di 500 milioni e un’attività in 53 Paesi acquista il 100% di Mutado, agenzia creativa digitale fondata da Mauro Gatti e Lorenzo Manfredi. La casa editrice di Novara accelera così sul fronte dello sviluppo digitale, dove ha avviato l’anno scorso la collaborazione con Mutado, che – si legge in una nota – ha dato una spinta decisiva, insieme ai team creativi di Londra, Tokyo e Novara, al lancio della prima generazione di App digitali. Mutado, che conta su 20 professionisti, ha diversi clienti italiani e internazionali coi i quali continuerà a collaborare.

Addio a Ronald Fraser

(16-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

Lo storico inglese Ronald Fraser, autore di importanti ricerche internazionali di storia orale che hanno spaziato dalla guerra civile spagnola al movimento studentesco del 1968, e’ morto all’eta’ di 81 anni a Valencia, in Spagna, dove viveva dal 1986 insieme alla seconda moglie, la storica Aurora Bosch. Tra i suoi libri di maggior spessore spicca ‘Sangue di Spagna. L’esperienza della guerra civile 1936-39′, pubblicato nel 1979 e realizzato sulla base delle testimonianze orali, raccolte nel corso di un decennio, tra i partecioanti dei due fronti, i franchisti e i repubblicani. Sempre sulla storia spagnola contemporanea ha pubblicato le sue memorie autobiografiche ‘In cerca del passato’ (1984), in cui Fraser racconta la sua vita tra la Spagna e Londra, e ‘Nella latitanza’ (1973), che narra la storia del barbiere socialista Manuel Cortes, sostenitore del fronte popolare che dopo l’ascesa al potere del dittatore Francisco Franco fu costretto a nascondersi per un trentennio per sfuggire al carcere.
Fraser ha insegnato storia della Spagna all’University of California, Los Angeles ed e’ stato tra gli animatori della ‘New Left Review’ nei primi anni Sessanta: per la rivista realizzo’ una serie di interviste pionieristiche a studenti/militanti che avevano partecipato alla contestazione giovanile del 1968 in Europa e negli Usa. Nel 1968 pubblico’ il libro ‘Lavoro: venti racconti personali’, che per l’epoca rappresento’ una novita’, perche’ il tema della classe operaia veniva affrontato attraverso le testimonianze orali. Fraser ha collaborato lungamente con la casa editrice Verso Books, con cui ha pubblicato la gran parte dei suoi libri, compreso l’ultimo ‘Napoleon’s cursed war’ (2008), magistrale ricostruzione delle guerre dell’imperatore francese tra il 1808 e il 1814.

Agatha Christie a modo loro…

(16-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

E’ un ‘crimine’ che nemmeno la regina del giallo avrebbe potuto immaginare. L’editore britannico HarperCollins, che detiene il copyright, ha deciso di ridurre, semplificare, riassumere e correggere una ventina di romanzi di Agatha Christie (1890-1976), con l’obiettivo di aiutare gli studenti non nativi di inglese nel loro apprendimento della lingua.
Una serie di romanzi classici della scrittrice inglese, creatrice degli investigatori privati Hercule Poirot e Miss Marple, stanno per arrivare nelle scuole di tutto il mondo in edizioni con vocaboli rivisti e semplificati, accompagnate da note esplicative e cd audio. Ma cio’ che ha suscitato maggiore scalpore tra gli amanti e gli specialisti dell’opera dell’autrice di ‘Assassinio sull’Orient-Express’ e’ quello di aver tagliato alcuni libri fino addirittura al 60% delle pagine originali per facilitarne la lettura in lingua inglese agli studenti dagli 8 anni in avanti.

Parlamento Europeo: diritto alla lettura per i non vedenti

(16-02-2012 - romanzieri in news. 0 commenti)

Il Parlamento Europeo, in seduta plenaria a Strasburgo, ha approvato oggi una risoluzione in cui si chiede alla Commissione e al Consiglio di adoperarsi affinche’ un trattato internazionale sia adottato in materia di diritto dei non vedenti alla lettura.
Attualmente, le statistiche dicono che solo il 5% dei libri sul mercato sono accessibili ai ciechi e agli ipovedenti dei paesi sviluppati, e meno dell’1% dei testi e’ disponibile per le persone con problemi di vista nei paesi in via di sviluppo. Per questo, il Parlamento europeo si e’ chiaramente espresso affinche’ le altre due istituzioni UE spingano per eccezioni in materia di copyright e di proprieta’ intellettuale che rendano vincolanti, a livello internazionale, il diritto dei disabili visivi a leggere.
L’Organizzazione Mondiale per la Proprieta’ intellettuale (WIPO) sta considerando l’adozione di un tale trattato, ma fino a ora alcuni fra i membri europei di tale organizzazione si sono opposti a standard globali e stringenti che sanciscano un tale diritto. Per questo i testi disponibili in formato Braille, a caratteri ingranditi o in digitale, restano sempre troppo pochi e la situazione non e’ omogenea da Paese a Paese.