Ansa, in ebook il diario di guerra dell’inviato in Libia

(17-02-2012 - romanzieri in news.)

La Libia verde, rossa e nera della bandiera dei Senussi, che ha sostituito il verde monocorde di Gheddafi, è pronta a celebrare il primo anniversario della rivolta del 17 febbraio: bandiere, caroselli e cortei per ricordare quella scintilla che da Bengasi portò a otto lunghi mesi di guerra, all’intervento della Nato, fino alla caduta di Tripoli e all’uccisione dell’odiato rais. Un anno dopo, il paese è ancora in preda a scontri tribali, regolamenti di conti, a un’economia precaria e a una transizione democratica che procede lentamente. Ma il popolo libico è determinato a festeggiare con orgoglio e a ricordare il coraggio dei suoi martiri. La manifestazione principale si terrà domani a Bengasi, culla della rivolta di un anno fa, dove – secondo il Tripoli Post – parteciperanno il premier Adbel Rahim al Kib e il presidente del Consiglio nazionale transitorio Mustafa Abdel Jalil… continua su ansa.it

nessun commento

Aggiungi un commento