Paulo Coelho, la pirateria aumenta le vendite

(13-02-2012 - romanzieri in news.)

«Piratate i miei libri!» Lo scrittore brasiliano Paulo Coelho, autore di numerosi bestseller come «L’alchimista» e «Il cammino di Santiago», ha comprato uno spazio pubblicitario su The Pirate Bay (www.thepiratebay.org) per promuovere i suoi libri. Il romanziere che ha venduto oltre 130 milioni di copie nel mondo (in Italia è pubblicato dall’editore Bompiani) ha annunciato di appoggiare il sito di filesharing The Pirate Bay per le sue nuove iniziative di sostegno alla promozione degli artisti indipendenti. Coelho ha quindi esortato i lettori a scaricare gratis tutti suoi libri e si è detto sicuro che da quest’azione di ‘pirataggiò ne deriverà per lui un vantaggio attraverso una maggiore diffusione delle sue opere a stampa. «Le vendite dei miei libri cartecei sono in crescita da quando sono pubblicate su siti peer2peer (P2P). Benvenuti al download dei miei libri gratuitamente», scrive il narratore sul suo blog in un post firmato «With Love, The Pirata Coelho». «Se i miei libri vi piacciono, acquistatene una copia in libreria. Sarà anche questo un modo per dimostrare all’industria che l’avidità non porta da nessuna parte», aggiunge Coelho. Il «pirata Coelho» cita come esempio emblematico il caso dei suoi libri in Russia. Nel 1999, durante un viaggio a Mosca, lo scrittore scoprì di aver venduto ufficialmente circa 3.000 copie del suo libro «L’Alchimista», ma molte di più erano le edizioni pirata che circolavano in terra russa. Un anno dopo, nel 2000, grazie ai libri piratati, la vendita in libreria delle sue opera era salita a 10.000 copie per arrivare a un milione nel 2002, fino a toccare la cifra record di 12 milioni nel 2011 L’appoggio di Coelho a Pirate Bay sta suscitando vasta eco tra i lettori, per lo più con apprezzamenti nei suoi confronti, definito «un visionario» ed anche «un eroe della libertà».

nessun commento

Aggiungi un commento