Tristi tropici nello sguardo di un bambino

(11-06-2009 - romanzieri in news.)

Pubblicato nel 1947 e uscito ora per le Edizioni Lavoro «Chiquinho», capolavoro di Baltasar Lopes. L’Unesco lo ha inserito tra i libri che vanno tutelati come patrimonio dell’umanità
Un paradigma forse inconsapevole della critica letteraria postcoloniale, scarabocchiato con rara pertinenza e concisione su una parete del bagno del Ritz Clube di Lisbona, locale africano in voga negli anni ’80 e ’90, recitava: «Per noi capoverdiani Chiquinho è il nostro Camões». Quelle parole affidate alla ciclicità di un rituale anonimo e prosaico contenevano la dichiarazione di identità del soggetto, la dialettica istituita nei confronti del discorso egemonico, l’assorbimento, la negoziazione e il rifiuto del canone coloniale e la costruzione del «terzo spazio» (l’ibrido!), preconizzato da Homi Bhabha…
il manifesto

nessun commento

Aggiungi un commento