Archivio per il mese 07-2007

Rati Saxena, Tutto il passato è un tributo alla morte

(27-07-2007 - Massimo Sannelli in news. 0 commenti)

Nel diario di tua figlia così giovane
un gattino apre gli occhi sulla vita
le pietre seminate sulla sabbia
brillano
e il corpo ha i segni rossi del dolore.
Intanto il primo passo è un passo falso
ma ha la speranza di piccole strade
dove l’amore può saltare subito
come fa uno scoiattolo e non sa…

Tutto il passato è un tributo alla morte.

da One Window & Eight Bars, Kritya, Trivandrum (Kerala, India), 2007, p. 71
traduzione di massimo sannelli

Artelibro Festival del Libro d’Arte, Bologna 21-24 settembre 2007

(25-07-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

“Artelibro Festival del Libro d’Arte” giunge quest’anno alla 4° edizione, che si terrà a Bologna in Palazzo Re Enzo e del Podestà e al Museo Civico Archeologico dal 21 al 24 settembre 2007, con inaugurazione giovedì 20 settembre nel pomeriggio.

Le tre edizioni precedenti hanno dimostrato che il Festival risponde alla domanda di un pubblico vasto e qualificato, che il libro d’arte rappresenta una nicchia di mercato capace di attrarre interesse e capacità di spesa da parte di un pubblico sempre più vasto e che Artelibro può ambire al raggiungimento di un ruolo centrale a livello internazionale nel settore, con significative ricadute per il sistema paese. Ne hanno dato variamente prova l’adesione e il sostegno degli editori italiani e stranieri, l’affluenza di pubblico da tutto il paese, la disponibilità di autori, critici, artisti e operatori del settore ad intervenire, di importanti musei e grandi realtà nazionali e internazionali a collaborare, l’interesse e il sostegno economico fornito da enti e istituzioni territoriali, la partecipazione di partner e sponsor di massima caratura nazionale, l’attenzione dei media. A fronte di riscontri così significativi, si avverte anche l’esigenza di un ulteriore salto di qualità che irrobustisca il posizionamento del festival sul piano nazionale ed internazionale e ne aumenti l’incisività sotto vari profili…

il sito  di Artelibro

Premio Chatwin, camminando per il mondo

(24-07-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

Scade il 9 Ottobre 2007 il termine per partecipare alla sesta edizione di “ camminando per il mondo” – Premio Chatwin riservato ai reportage di viaggio video, narrativa e fotografia, dedicato al grande viaggiatore e scrittore inglese Bruce Chatwin, entrato nel mito con i suoi libri di culto.
Il Premio che, anche quest’anno si terrà a Genova, terra legata per tradizione al viaggio, riconferma la formula concorso e festival.
La premiazione dei vincitori, le proiezioni dedicate ai migliori reportage di viaggio e gli incontri letterari avranno luogo nell’ambito di un Festival che si svolgerà, in collaborazione con la Regione Liguria ed il Comune di Genova nei giorni 15-16 e 17 Novembre.
Madrina del Concorso, come nelle scorse edizioni, sarà Elizabeth Chatwin…

vai al bando di concorso

Frigidaire e C. e la censura di stato

(23-07-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

“Sporchi fumettari” degli anni Settanta, tra satira, paranoia e boria quotidiana

«Quanto più esiste in un periodo storico uno scollamento tra le diverse forme di cultura (e di arte), tanto più la produzione culturale nel suo complesso risulta disomogenea e lo spazio che si lascia alle sottoculture si amplia». Così Franco Serra, in Mordere il frutto contaminato, descriveva nel marzo 1979 gli effetti dei condizionamenti culturali sul fumetto italiano, e non solo, di quel periodo.
Pochi anni prima era stata formulata l’idea della “spirale del silenzio”, «quel processo in cui si forma un’opinione pubblica nuova, giovane o si diffonde la trasformazione di una vecchia opinione pubblica»… continua su Andrea Spartaco blog

Nuovo inedito di Ernest Hemingway…

(19-07-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

“Le Epoche nascono con facilità sui giornali, e infatti gli editorialisti le inaugurano in continuazione, ma il pubblico – non avendo esse nulla a che vedere con le Epoche reali – le dimentica con altrettanta facilità. A questo punto mi auguro che nessuno sia così irriguardoso da consultare il dizionario per scoprire il significato esatto del termine «epoca», perché così rovinerebbe tutta questa Letteratura con la «L» maiuscola.
L´essenziale nella Letteratura è usare parole come Occidente, Oriente, Civiltà, ecc., che molto spesso non significano un beato nulla, ma senza le quali questa Letteratura non potrebbe esistere. L´esperienza mi ha insegnato che quando si sta in piedi con il naso rivolto a nord, tenendo la testa ben ferma, l´est si troverà a destra e l´ovest a sinistra, e si può elevare il tono del discorso scrivendo queste parole in maiuscolo, anche se è molto probabile che non vorranno dir nulla…” [EH]
dal blog di Gian Paolo Serino

Buio in sala, architettura del cinema in Toscana

(11-07-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

Si inaugura, venerdì 13 luglio alle 20.00, la mostra BUIO IN SALA. ARCHITETTURA DEL CINEMA IN TOSCANA, un percorso suggestivo, costruito con immagini, filmati originali, foto d’epoca, progetti architettonici e strumenti per la proiezione, attraverso i più significativi edifici adibiti ad ospitare proiezioni cinematografiche, analizzati sotto gli aspetti architettonici e decorativi.
La nota originale della mostra consiste nel non voler prendere in considerazione il cinema come autonomo linguaggio artistico, ma come luogo fisico e architettonico. L’esposizione intende mettere in risalto soprattutto la capacità di aggregazione sociale assolta dal cinema come una sorta di “moderno” teatro affiancatosi, a partire dalla fine del XIX secolo, a quello tradizionale, passaggio ben testimoniato dal rilevante numero di edifici inizialmente destinati a teatro e con il passare degli anni adibiti a sale cinematografiche. La ricerca trae anche stimolo dal prestigio degli architetti che si sono misurati con questo tipo di progettazione: Gino Coppedè, Marcello Piacentini, Virgilio Marchi, Antonio Valente e Luigi Vagnetti.
La mostra, curata da Maria Adriana Giusti e Susanna Caccia, sarà allestita all’interno della sala cinematografica dello stabilimento balneare Principe di Piemonte, realizzato dall’ingegnere fiorentino Aldo Castelfranco nel 1938 sulla passeggiata a mare di Viareggio.
All’esposizione è collegato il convegno organizzato in coincidenza con la chiusura della mostra sul tema “I LUOGHI DEL CINEMA IN ITALIA. ARCHITETTURE DEL CINEMA E PER IL CINEMA” (5 settembre), per l’analisi del fenomeno su scala nazionale. Altri eventi collaterali sono in programma per tutto il periodo della mostra: proiezioni cinematografiche, incontri con registi e attori… info su cinemaintoscana.it

Maledetti lasciamenti

(06-07-2007 - Massimo Sannelli in news. 0 commenti)

Pier Paolo voleva riposare a Chia, con Ninetto bello – lo disse chiaro: e pensava di morire presto? Pier Paolo pensava di morire – con Ninetto. Nessuno decifra chi penetra pregando. Ma facilmente Tondelli avrebbe scelto Berlino o il Marocco o Parigi – Tondelli avrebbe abbandonato l’Italia, come Pier Paolo redivivo, nell’alternativa dell’Africa. So che dell’Italia si muore. Dall’Italia ci si muove, per non perdersi – e anche questo pensiero frammenta lo stile, per somigliare alla vita (e alle parti della Particola frantumata in bocca: mangiarealtà, occhiobocca). L’ossessionato da madre e famiglia è ferito nella vista: io vedo, non voglio vedervi; vi vedo; e il ferito della vista mangia molto, beve di più, non mangia niente, o alterna eccesso con eccesso, «che vorremmo anche noi rigettare assieme alla Nanni». Solo la realtà è mangiabile senza schifo: gli strumenti dell’arte la incorporano presto). – su www.ilcrise.com