Archivio per il mese 05-2007

Giuliano Mesa: “Domande. Da Samuel Beckett”

(18-05-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

Ascoltare, domandare. Nell’ascoltare Beckett si ascolta il suo ascoltare ed ascoltarsi domandando. Non per la letteratura – con la letteratura. Né mezzo né fine. La letteratura interroga la vita. “Quando ci si ascolta, non è certo letteratura quella che si sente” (1968, conversazione con Charles Juliet). Nelle parole della letteratura, a cercarvi soltanto parole, non si sente il silenzio, la domanda ulteriore, ciò che non è stato detto, che non si è potuto dire. Non ancora. Non ancora il silenzio e non ancora la parola ultima. La parola che dice, dice di continuare a domandare. Come dire, per dire le domande?
Saint-Lô. Nell’interrogazione, il come precede il cosa, poiché il cosa è già da sempre detto. Come ripetere? Il già da sempre detto non è detto per sempre. Ogni accadere, ogni esistere, chiede di ridirlo. Cercando il come che dica quell’accadere, quel dopo prima di un altro dopo…

continua

On line le lettere di Darwin

(17-05-2007 - romanzieri in news. 0 commenti)

Cinquemila lettere di Charles Darwin sono da oggi disponili sul sito Internet creato dall’università di Cambridge per ospitare gli scritti del grande scienziato. Ne ha dato notizia ieri la Bbc. Tra le missive pubblicate ne figurano alcune relative al viaggio di cinque anni intorno al mondo sul brigantino Beagle, grazie al quale ebbe le prime intuizioni della sua teoria sull’evoluzione delle specie in particolare osservadno la fauna delle Isole Galapagos, nell’Oceano Pacifico. Nella sua vita – morì nel 1882 a 73 anni – Darwin intrattenne rapporti di corrispondenza con duemila persone. Negli archivi dell’ateneo di Cambridge vi sono molte delle 14.500 lettere scritte o ricevute dal naturalista. L’ateneo inglese ha già messo a disposizione sulla Rete le opere complete del padre dell’evoluzionismo.
Darwin online

Per Rosaria Lo Russo, Crolli

(03-05-2007 - Massimo Sannelli in news. 1 commento)

Comprare le «cose compulsivamente» serve a «raggiungere / il respiro» che manca alla compratrice, e di cui chi «sperimenta con la vita» ha conosciuto l’assenza («riuscivo a vivere senza mangiare senza bere e senza respirare»: Brevissima autobiografia (con svariati incisi e qualche bando incluso), «Ex libris», 21 [1999], pp. 11-13). E il respiro è la vita, finché c’è vita. Però la compratrice ignorerà doverosamente le telefonate – si isola –, e giocherà con il suo cellulare – annulla la comunicazione con corpi veri, e cercherà il telecomando, che apre la porta della pseudorealtà (nell’Histoire du soldat di Pasolini, il capo della televisione è il diavolo in persona: premonizione di cui tenere conto).

Continua »

L’attenzione, 8

(02-05-2007 - Massimo Sannelli in news. 1 commento)

Esce il numero 8 della rivista on line «L’attenzione». L’editoriale di Salvatore Ritrovato è una lettura di Centochiodi di Ermanno Olmi: «È il riscatto della parola crocifissa, che risale alle radici emotive del sogno e della memoria: parla il mondo. Ecco, l’“immane tragedia” degli intellettuali (dai teologi ai politici, dai professori agli scrittori) del nuovo secolo: parlare di libri senza emozione; riempire scaffali e librerie inseguendo la novità o il pezzo raro, la questione à la page o il feticcio accademico; lasciarsi trasportare dal proprio mestiere trasformando il pensiero in sofisma, la scrittura in dottrina, il guardare-dentro in estetismo-del-segno». Continua »