Le Crapaud di Victor Hugo, un atto d’amore, ovvero a lezione dall’asino

(22-03-2007 - romanzieri in news.)

Curioso destino quello de “Le crapaud”, la splendida poesia di Victor Hugo che qui vi presento nella mia traduzione. Inserita nel 1859 nella prima serie della raccolta di componimenti intitolata “La leggenda dei secoli” (la seconda e la terza serie avrebbero visto la luce nel 1877 e nel 1883), fa parte integrante di un percorso tramite il quale l’autore volle affrescare la storia dell’umanità dalla Genesi al XIX secolo. In Italia, lo strabiliante fascino de “Le crapaud” è poco considerato. Sicuramente, la più celebre fra le poche traduzioni, la si deve al Pascoli e risale a più di un secolo fa; ma tale versione è tuttavia largamente incompleta. Io, invece, ne presento, come si dice, una versione integrale, con il rospo che soffre e l’asino che medita, entrambe creature senzienti, facenti parte dello spettacoloso teatro della natura…
Barbara X su Dal libro sfinito al libro infinito

nessun commento

Aggiungi un commento