A Londra 2000 anni d’erotismo nell’arte

(22-02-2007 - romanzieri in news.)

archeologico di napoli, gabinetto segretoAffreschi pompeiani (quelli segreti del Gabinetto degli oggetti osceni all’Archeologico di Napoli), disegni di Aubrey Beardsley, ma anche opere di Rodin, Turner, Picasso. Letture pubbliche del Kama Sutra, de Sade e Lolita, ma anche le foto artistiche di Ilona Staller Cicciolina scattate dall’ex marito Jeff Koons. E’ la mostra-evento del prossimo autunno londinese, al Barbican.
“Seduced: art and sex from antiquity to now” vuole esplorare come il sesso è stato rappresentato in 2.000 anni di storia dell’arte. “Sarà una mostra provocatoria. L’arte cerca sempre di sedurre il pubblico e questa, in un certo senso, sarà quindi una mostra doppiamente seduttiva”, ha detto Kate Bush, direttrice del Barbican. In mostra saranno anche alcuni affreschi rinvenuti a Pompei che mostrano coppie intente a fare sesso: le immagini erano considerate tanto scandalose che nel 1819 i reperti furono relegati nel cosiddetto “Gabinetto degli oggetti osceni” a Napoli, un luogo dove opere di natura così esplicita venivano tenute lontane dagli occhi della gente. Anche al British Museum di Londra, un simile magazzino conteneva opere provenienti da diverse parti del mondo e di epoche diverse, che si credeva potessero corrompere la moralità della gente.

nessun commento

Aggiungi un commento